Gargano | Vieste | Peschici | Rodi Garganico | Link | Contatti
Informazioni sul Gargano
>> La Storia
>> La Foresta Umbra
>> La Fauna
>> La Flora
>> La Mappa
>> Le Foto
>> Come Arrivare sul Gargano

Turismo
>> Agriturismi Gargano
>> Appartamenti Gargano
>> Bed and Breakfast Gargano
>> Campeggi Gargano
>> Residence Gargano
>> Hotel Gargano
>> Villaggi Gargano
>> Last Minute Gargano

La Foresta Umbra

La Foresta Umbra rappresenta un rarissimo patrimonio boschivo caratterizzato da varie specie animali e vegetali. La sua estensione è di circa 15.000 ettari e il suo nome deriva da “ombra”, così fitta di vegetazione da non far passare la luce. Al suo interno sono presenti alcune zone che non hanno subito l’intervento dell’uomo, ma si sono evolute spontaneamente e naturalmente; tra le più importanti ricordiamo la Riserva di Sfilzi e la Riserva Falascone. Grazie ad un perfetto equilibrio biologico la Foresta Umbra ha un elevata concentrazione di habitat diversi, dal punto di vista vegetativo il suo sottobosco appare rado e pulito, ricco di numerose specie di arbusti, tra faggi, aceri, gattici, cornioli, cerri, lecci, abeti, carpini e olmi. Sotto l’aspetto faunistico appare ricca di diverse specie animali, come: il capriolo garganico, daini, mufloni, ed anche distinte specie di rapaci tra cui il gufo reale, il falco pellegrino, lo sparviere, l’astore. E' facile incontrare anche il gatto selvatico, la volpe, il riccio, lo scoiattolo, la martora, e nelle zone più scure gruppi di cinghiali. La Foresta Umbra ha diverse vie d’accesso, è attraversata da 23 km di strade, sentieri pedonali e percorsi di interessante valore naturalistico segnalate, sicure e controllate dal Corpo Forestale, in cui è possibile fare delle belle escursioni. Durante l'inverno è facile incontrare il paesaggio innevato. Al centro della Foresta Umbra si trovano: l’Azienda Forestale, l’Albergo Rifugio, la Chiesa di Sant’Antonio, il Laghetto artificiale, e il Museo, dove si possono ammirare: alcuni animali impagliati, resti di utensili preistorici e cartine geografiche del territorio di Umbra. Il 5 giugno del 1995 con il decreto del Presidente della Repubblica è stato istituito il Parco Nazionale del Gargano. La sua superficie comprende il massiccio del Gargano, il territorio della Foresta Umbra e le Isole Tremiti. La nascita del Parco ha costituto un segno importante per la tutela del paesaggio e la salvaguardia dei numerosi habitat presenti. Durante il periodo estivo è possibile effettuare molte escursioni guidate, oltre a percorrere i sentieri in mountain bike, con guide locali.